Cosa vedere a Palmanova, la fortezza del Friuli

Visita alla città fortezza di Palmanova- Stella a nove punte- Fortezza-

Breve guida di cosa vedere e fare a Palmanova in un giorno

Stai progettando una vacanza in Friuli e non sai ancora quali luoghi visitare? Allora scopri insieme a noi cosa vedere a Palmanova, la fortezza del friuli!

La città-fortezza di Palmanova è uno dei più interessanti esempi di fortezza veneziana nata nei secoli tra il XV e il XVII secolo. Ciò le ha fatto raggiungere l’ambitissimo riconoscimento di Patrimonio Unesco con Bergamo, Peschiera del Garda, le croate Zara e Sebenico e la montenegrina Cattaro. Inoltre da novembre 2018 è entrata a far parte del club dei Borghi più belli d’Italia.

La sua storia è relativamente recente (la prima pietra fu posta nel 1593) e si incastra nella complicata scena friulana di quell’epoca. I veneziani infatti decisero di costruirla dal nulla, nel bel mezzo della pianura a sud di Udine. Essa doveva sia contrastare le mire espansionistiche dell’arciducato austriaco, sia un eventuale incursione ottomana. Fu progettata con la particolare forma a stella a nove punte e una doppia cinta muraria. Queste le permettevano di resistere agli attacchi dell’artiglieria nemica e quindi costringere gli eserciti nemici a lunghi assedi.

Dopo questa breve introduzione non ci resta che iniziare il nostro tour alla scoperta di cosa vedere a Palmanova.

Cosa vedere a Palmanova: le porte monumentali

Il nostro itinerario alla scoperta delle cose da vedere a Palmanova non può iniziare che dalle monumentali porte d’accesso. Esse sono tre e prendono il nome dalle tre città verso cui sono rivolte (Udine, Cividale e Aquileia). Tutte e conservano praticamente intatte le loro strutture originarie e ancora oggi sono gli unici accessi al centro storico.

Visita alla città Fortezza di Palmanova- Porta Cividale- Mura- Bastioni-
Porta Cividale, una delle tre porte d’accesso a Palmanova (Credit to Matteo Marongiu)

Una volta superate ci si accorge immediatamente che tutte le vie si irradiano a raggiera dalla piazza principale verso i bastioni.

Cosa vedere a Palmanova: Piazza Grande e Il Duomo

Seguendo una qualsiasi di queste strade si giunge nella cosiddetta Piazza Grande, il vero fulcro di Palmanova. Essa per secoli fu il luogo delle esercitazioni e delle adunate, mentre ora è il luogo preferito di ritrovo dei suoi abitanti. La piazza è un grande esagono al cui centro si erge un massiccio basamento di pietra bianca d’Istria su cui si innalza uno stendardo. Quest’ultimo è chiamato amichevolmente dai Palmarini “Mario” ed è diventato il simbolo della fortezza e testimone delle sue vicende.

Tutto intorno si affacciano i palazzi più importanti della città e una serie di statue; queste raffigurano i vari Provveditori che si susseguirono nel comando della città fortezza di Palmanova. Tra essi i più importanti sono il Palazzo del Provveditore, ora sede del Sindaco e dell’amministrazione comunale, e la Loggia della Gran Guardia. Questa prende il nome dal corpo di guardia a protezione del provveditore che ospitava. Nelle grandi arcate di quest’ultimo oggi si possono vedere i cancelli in ferro battuto che erano situati alle porte della città.

Nella passeggiata intorno alla piazza non si può che notare il candido Duomo che rappresenta uno dei più interessanti esempi di architettura veneziana in Friuli. Con un po’ di attenzione infatti si scorge nell’oculo centrale la figura poderosa del Leone di San Marco simbolo della Serenissima. Al suo interno vi sono inoltre opere di grande valore tra cui la pala d’altare dell’Annunciazione di Paolo Randi e alcuni pregevoli dipinti del Padovanino.

Visita alla città fortezza di Palmanova- Duomo di Palmanova- Piazza Grande- Chiesa del SS. Redentore- Stendardo-Bandiera Italiana- Mario
Scorcio di Piazza Grande con il Duomo e “Mario” (Credit to Matteo Marongiu)

Cosa vedere a Palmanova: i musei e il parco storico dei bastioni

Per comprendere meglio la storia della città fortezza di Palmanova e la sua complessa struttura urbana ti consigliamo di visitare i due musei della città. Il primo è il Museo Civico Storico che custodisce una interessante collezione di armi d’epoca e soprattutto una raccolta di documenti storici originali; essi sono divisi nei quattro periodi (veneziano, napoleonico, austriaco e italiano) e permettono così di seguire la storia della città.

Il secondo è il Museo della Grande Guerra e della Fortezza di Palmanova ospitato nel dongione sopra Porta Cividale. All’interno si trovano cimeli, uniformi e testimonianze dei vari corpi militari che si sono susseguiti dalla sua fondazione fino alla seconda guerra mondiale.

Sicuramente tra le cose più interessanti da vedere a Palmanova però crediamo che sia il Parco Storico dei Bastioni. Qui infatti potrai scoprire e imparerai a riconoscere, semplicemente camminando, le varie strutture delle fortificazioni e dei terrapieni della città fortezza di Palmanova. Nel percorso, incontrerete alcune gallerie sotterranee dell’XVII secolo. Esse servivano per raggiungere le posizioni nemiche, scavare una camera e riempirla di polvere da sparo e farla saltare. Alcune gallerie sono addirittura visitabili; in particolare ti segnaliamo la Galleria di Contromina Veneziana a pochi metri da Porta Udine e dall’Acquedotto Veneziano.

Visita alla città fortezza di Palmanova- Porta Udine- Acquedotto Veneziano- Mura- Bastioni- ciclisti-
Porta Udine e parte dell’Acquedotto Veneziano (Credit to Matteo Marongiu)

Questa è apprezzabile sia per le sue caratteristiche militari, ma anche per quelle geologiche. La galleria si trova infatti a 9 metri di profondità e presenta concrezioni calcaree e anche i cosiddetti pisoliti, o perle di grotta, molto particolari.

Galleria di Contromina- Palmanova- Bastioni-percorso sotterraneo
Una parte della Galleria di Contromina Veneziana

La città inoltre durante l’anno è animata da numerose iniziative e feste in particolare delle bellissime rievocazioni storiche! Continua a leggere e scoprile con noi!

Le Rievocazioni storiche di Palmanova

La passione e l’orgoglio dei Palmarini per la propria città si riscopre soprattutto durante le due  rievocazioni storiche che vengono realizzate durante l’estate:

  • La Festa del SS. Redentore, la seconda domenica di Luglio, durante cui si festeggia il patrono della città, ma anche un fatto storico importante; infatti in questo il giorno del 1602 il Provveditore Generale Gerolamo Cappello fece innalzare per la prima volta in Piazza Grande il vessillo della Repubblica di Venezia. Per l’occasione molti Palmarini si vestono in costume seicentesco, ricreando l’atmosfera dell’epoca e si cimentano in caroselli, danze e duelli. Alla fine della giornata c’è la sfilata notturna detta la lume dei “ferali” quando il vessillo di San Marco viene ammainato.
  • Rievocazione storica A.D. 1615 Palma alle armi, il primo weekend di settembre, che ricorda la Guerra degli Uscocchi, l’ultima combattuta tra Venezia e Austria. La cittadina si riempe di molte compagnie di figuranti da tutte le parti d’ Europa. Esse danno vita a scontri armati e fanno rivivere con passione e bravura l’atmosfera di una battaglia del ‘600.
    - Rievocazione storica A.D. 1615 Palma alle armi- Costume d'epoca- bandiere- Palmanova-
    Rievocazione storica A.D. 1615 Palma alle armi a Palmanova (Credit to carlo on Visual Hunt CC BY-NC-SA)

Ora non ti resta che immergerti nell’affascinante atmosfera della città fortezza di Palmanova!

Summary
Cosa vedere a Palmanova, fortezza del Friuli
Article Name
Cosa vedere a Palmanova, fortezza del Friuli
Description
Stai progettando una vacanza in Friuli e non sai ancora quali luoghi visitare? Allora scopri insieme a noi cosa vedere a Palmanova, la fortezza del friuli!
Author
Publisher Name
La Scimmia Viaggiatrice
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *