Cosa vedere a Tellaro, il borgo amato dai Poeti

Tellaro, il Borgo amato dai poeti-Panorama-Golfo dei Poeti- Liguria-Lerici

Cosa vedere in uno dei borghi più romantici d’Italia

Vuoi passare un weekend romantico con la tua dolce metà a Tellaro? Allora leggi e scopri con noi cosa vedere a Tellaro, il borgo amato dai Poeti!

Situato su una scogliera a picco sul mare, il piccolo borgo marinaro è una frazione del comune di Lerici affacciata sul Golfo dei Poeti.

Tellaro si raggiunge da un’unica strada e questo le conferisce un grande senso di pace e tranquillità oltre che una mancanza pressoché totale di inquinamento. Il borgo può essere visitato in ogni periodo dell’anno, non solo per il clima mite, ma soprattutto perché il suo aspetto cambia al variare delle stagioni. Il suo mare e i suoi paesaggi splendidi hanno ispirato molti poeti, tra tutti Montale e Attilio Bertolucci.

Cosa vedere a Tellaro: le sue origini

Una volta entrati nel paese si intuisce subito la sua origine medievale, con le sue mura fortificate, che si possono scorgere nel lato nord occidentale, e i suoi carruggi che si ramificano dalla piazza centrale. Infatti la sua fondazione è attestata al X secolo quando era un avamposto fortificato dell’antico insediamento romano di Barbazzano. Nel 1348 però quest’ultimo venne sconvolto da un’epidemia di peste che costrinse i superstiti ad abbandonarlo e a rifugiasi sulle aspre e difficili da raggiungere scogliere di Tellaro e a dare il via allo sviluppo vero e proprio del borgo. Sembra incredibile che da un’immane tragedia come la peste sia potuta nascere una tale meraviglia!

Tellaro, il Borgo amato dai poeti-Belvedere-Tellaro-tetti-Isola Palmaria-Mare-
Panorama dal Belvedere di Tellaro (Credit to Matteo Marongiu)

Cosa vedere a Tellaro: il centro storico

Superato lo splendido belvedere, da cui si può ammirare il caratteristico porticciolo e sull’orizzonte la sagoma dell’Isola Palmaria, si giunge nella piccola piazza dove si concentrano le principali attività commerciali. Da questo punto si comincia ad assaporare il vero spirito del borgo. Si inizia a girovagare tra i carruggi e a ogni angolo si rimane meravigliati dagli splendidi scorci che regalano le case coloratissime e il mare cristallino che brilla alla luce del sole; quasi come incanto si arriva al porticciolo dove spicca la Chiesa di San Giorgio con il suo particolarissimo colore rosa pastello e la sua posizione esposta al mare. Questa posizione però non è casuale. Infatti la chiesa venne costruita nel XVI secolo sfruttando come campanile un’antica torre d’avvistamento pisana.

Legata a questa chiesa c’è anche una curiosissima leggenda. Il protagonista è un grosso polpo che si sarebbe arrampicato in cima al campanile e avrebbe suonato le campane per avvertire i Tellaresi dell’arrivo dei pirati.

Tellaro, il Borgo amato dai poeti-Tellaro-Chiesa di San Giorgio-porticciolo-mare-scogli-bagnanti
Chiesa di San Giorgio a Tellaro (Credit to Matteo Marongiu)

A pochi metri sullo stesso promontorio c’è la seconda cosa da vedere assolutamente a Tellaro: l’ex Oratorio di Santa Maria di Selàa (selàa vuole dire “sull’Ara”). Sconsacrato dal 1940, oggi è adibito a sede di mostre d’arte e fotografia e da qualche anno è pure un luogo molto richiesto per i matrimoni civili. La sua origine è di fortezza militare che poi, dal 1660, venne trasformata nella sede dell’ordine dei Battuti di Santa Maria.

Tutto questo insieme incredibile di bellezza naturale e architettonica ha permesso a Tellaro di entrare meritatamente nel novero dei Borghi più belli d’Italia.

Ora, però, ti starai però chiedendo, se può fare il bagno a Tellaro. Beh certo che sì. Scopri con noi dove!

Cosa fare a Tellaro:  bagni tra scogliere e “spiaggioni” ed escursioni mozzafiato

Fare il bagno nel mare antistante Tellaro, il borgo amato dai Poeti, non è agevolissimo. Vale però la pena un po’ di sacrificio per tuffarsi in un mare così cristallino! Sia nel porticciolo, sia sulle scogliere ai suoi lati, è possibile la balneazione facendo attenzione alle imbarcazioni in entrata. Per i più avventurosi esiste anche la possibilità di raggiungere i cosiddetti “Spiaggioni di Tellaro”. Queste lingue di sabbia pressoché incontaminate si trovano a Levante del Borgo;  possono essere raggiunte solamente in canoa e con piccole imbarcazioni o attraverso dei sentieri molto impervi adatti a escursionisti esperti.

Spieggioni- tellaro- Spiaggia del Groppolo- Golfo dei Poeti
Spiaggioni di Tellaro Spiaggia di Groppolo

A proposito di escursioni, da Tellaro partono numerosi sentieri che attraversano una buona parte del Parco regionale di Montemarcello-Magra-Vara  di cui il borgo fa parte. Tra questi il più suggestivo e non troppo difficoltoso è sicuramente quello in direzione Lerici. Grazie a questo sentiero sarete immersi nella macchia mediterranea e potrete ammirare un bellissimo panorama sul Golfo.

Devi inoltre saper che Tellaro e il Golfo dei Poeti spesso sono scelti dai turisti come punto di partenza per fare un’escursione nelle città d’arte della vicina Toscana. Se ti interessa farne una ti consigliamo di cliccare qui.

Tellaro e le sue manifestazioni

Nonostante i pochi abitanti, Tellaro si contraddistingue per le numerose iniziative che animano il borgo tutto l’anno. Tra queste sicuramente le due più suggestive sono il Natale Subacqueo e la Festa del Borgo Fatato. Il primo si volge la vigilia di Natale e vede protagonista un gruppo di subacquei che intorno alla mezzanotte riportano in superficie la statua di Gesù Bambino adagiata su una piccola conchiglia, mentre i fuochi d’artificio illuminano il cielo. In questa occasione il borgo è adornato da centinaia di candele che donano al borgo un alone magico. In tema di magia il secondo non è da meno. Infatti ogni fine di agosto il paese viene popolato da maghi, fate, principi e principesse e ovviamente streghe e stregoni. In ogni angolo del paese ci sono donne intente a lavorare a maglia in abiti tipici, fattucchiere che leggono la mano, streghe che preparano misteriose pozioni, cantastorie e artisti di strada.

Scommetto però che non siete solo romantici e amate anche la buona cucina! Allora continuate a leggere e scoprite cosa possono offrirvi gli ottimi ristoranti del borgo.

Cosa mangiare a Tellaro: piatti di mare e ottimo vino

La cucina locale si basa ovviamente sui prodotti del mare. I piatti clou sono il polpo alla tellarese, a cui viene dedicata l’annuale sagra, e le cozze alla spezzina che si accompagnano perfettamente con il Vermentino dei Colli di Luni D.O.C. Inoltre con il dolce o fuori pasto vi consigliamo di provare lo Sciacchetrà. Questo vino liquoroso è ottenuto dalla fermentazione di uve vermentino, bosco e albarola, fatte appassire su speciali graticci fino alla fine dell’autunno.

Ora non vi resta prenotare e godervi un bel weekend romantico e ammirare di persona le code da vedere a Tellaro!

Summary
Tellaro, il borgo amato dai Poeti
Article Name
Tellaro, il borgo amato dai Poeti
Description
Vuoi passare un weekend romantico con la tua dolce metà a Tellaro? Allora leggi e scopri con noi cosa vedere a Tellaro, il borgo amato dai Poeti!
Author
Publisher Name
La Scimmia Viaggiatrice
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *