Terra degli orsi bruni: la Kamchatka

terra degli orsi bruni-kamchatka-vulcano-tramonto-russia-jpg

La Scimmia va alla scoperta della Russia: la terra degli orsi bruni

Oggi voglio ricongiungerti con il tuo spirito da esploratore e portarti alla scoperta della terra degli orsi bruni: la Kamchatka.

La Kamchatka è una penisola che si trova all’estremo oriente russo, capace di offrirti spettacoli mozzafiato, natura incontaminata e acqua purissima.

Questa terra tra laghi e vulcani è il miglior luogo al mondo per fotografare gli orsi bruni e vederli vivere nel proprio habitat naturale; infatti questa zona è difficilmente accessibile e del tutto selvaggia.

Basti pensare che fino al 1990 nessun turista poteva visitarla, e tutti quelli che ci sono stati affermano:” ti senti come il primo ad averci messo piede”.

Vi sono tra i 15 e i 30 mila esemplari di orso bruno che popolano la Kamchatka, se vorrai andare a scovarli ricordati che hai bisogno di essere accompagnato da un ranger e di uno speciale permesso fotografico.

Se inoltre tra una foto e l’altra ti concederai un attimo di relax, il mio consiglio è di farlo assaggiando l’ikra-piatiminutka; piatto tipico della zona, preparato con caviale rosso freschissimo (viene pescato al momento) e degustato direttamente sul fiume.

Se non ti ho ancora convinto, ecco perché provare l’ebbrezza di conoscere la terra degli orsi:

  • vulcani ancora attivi (patrimonio dell’UNESCO);
  • laghi affollati di fauna selvatica che la rendono la terra degli orsi bruni;
  • ghiacciai con sorgenti di acqua calda;
  • tramonti e albe mozzafiato;

E come ha detto Igor Shpilenok (uno dei più grandi fotografi della zona): “Sembra che il paesaggio eterno che ti circonda sia rimasto immutato: era così molto prima del tuo arrivo e così rimarrà per sempre”; e ricorda che da un momento all’altro può succedere qualcosa di eccezionale.

Il personaggio su cui puntare ai Mondiali di Russia

Il giocatore su cui oggi voglio puntare è Aleksandr Golovin, il figlio della Siberia. Oltre alle sue indubbie doti tecniche (infatti è il giocatore più dotato della nazionale biancoblurosso), è certamente anche il più caparbio e ambizioso. Nato in una periferia siberiana vicinissima alla Mongolia, etichettato come tsyplenok (pollo in russo, per la sua corporatura minuta), ha saputo far ricredere tutti conquistandosi una maglia da titolare.

Punto su di lui per questo e per il suo spirito da combattente della Mongolia che sicuramente lo accompagnerà in questa partita.

terra degli orsi bruni-kamachatka-orso bruno-primo piano-natura-jpg

Il pronostico azzardato

Partita equilibrata quella che aspetta gli Orsi, così vengono soprannominati gli atleti russi, contro i campioni spagnoli. La qualità iberica che si oppone ai muscoli dell’Armata Rossa: chi vincerà? Io punto tutto sulla squadra che ospita i Mondiali, la Russia.

E tu sei pronto a fare il tuo pronostico azzardato o sei già a fotografare gli orsi bruni della Kamchatka?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *