Cosa vedere a Gubbio, la Città dei Ceri

Gubbio, la Città dei Ceri-Gubbio-Panorama.Monte Ingino-Colle Eletto

Cosa vedere ed assaporare nel suggestivo borgo umbro

Hai sentito parlare di Gubbio perché è stata la location della serie tv “Don Matteo” e vuoi visitarla? Continua a leggere e scopri cosa vedere a Gubbio!

Gubbio è una cittadina nel nord dell’Umbria, in provincia di Perugia, alle pendici del Monte Ingino a pochi km da Città di Castello. La sua storia plurimillenaria si intuisce facilmente dai numerosi segni che i suoi abitanti hanno lasciato nei secoli. Il suo centro storico è molto caratteristico. I suoi vicoletti ciottolati, i suoi edifici in pietra a vista e i suoi famosi negozi di ceramica dipinta sono molto piacevoli da esplorare. Da subito sembra realmente di fare un viaggio nel tempo tra le varie epoche. In questo borgo in pochi metri si scoprono le sue origini pre-romane e romane, per poi immergersi nelle vie tortuose del periodo medievale ed infine rimanere a bocca aperta nello scoprire cosa rimane del periodo dei Duchi di Montefeltro.

A questo punto ci chiederai: ma, quindi, cosa c’è da vedere a Gubbio? Continua a leggere e scopri l’itinerario che abbiamo studiato apposta per te!

Cosa vedere a Gubbio: il teatro romano e l’Antiquarium

Il nostro itinerario inizia con un consiglio pratico: se arrivi a Gubbio, in auto, ti consigliamo di lasciarla nello spiazzo sterrato a pochi metri dalle mura medievali, dove la sosta è gratuita. Lì vicino, prima di entrare nel vero e proprio centro storico, non potrai non notare i resti del Teatro Romano del I secolo a.C. Al suo interno potevano essere ospitate fino a 6000 persone, tanto da essere considerato uno dei più capienti della sua epoca. Pensa che ancora oggi in estate vengono messi in scena degli spettacoli classici che risultano molto coinvolgenti in uno scenario del genere.

Gubbio, la
Teatro Romano (Credit to Matteo Marongiu)

Nelle vicinanze c’è l’Antiquarium, in cui sono raccolti degli interessanti reperti ritrovati nella zona che svelano  i gusti, gli usi e i costumi del periodo romano. Inoltre si possono vedere gli ambienti di una domus scoperta in quella zona con degli interessanti mosaici.

Cosa vedere a Gubbio: il centro medievale

la Fontana del Bargello, Piazza Grande e Palazzo dei Consoli

Attraversata una delle porte che si aprono nelle mura medievali, si è subito avvolti da un’atmosfera senza tempo, dove ogni pietra parla della lunga storia della città. Di qui la prima tappa del nostro itinerario alla scoperta di cosa vedere a Gubbio è la Fontana del Bargello, detta anche Fontana dei Matti. Questo nome deriva dal fatto che gli abitanti di Gubbio, a causa della loro imprevedibilità, sono chiamati anche “matti”. Anche tu aspiri a diventare “matto”? Fai tre giri della fontana e poi vai a richiedere la patente ricordo nel negozio lì vicino (costa 3,50€).

Gubbio, la
Fontana del Bargello detta anche Fontana dei “matti” (Credit to Matteo Marongiu)

Di fronte c’è il Palazzo del Bargello, in stile gotico, dove è ospitato il museo della Balestra, luogo imperdibile per gli amanti delle armi antiche. Proseguendo in via dei Consoli (su cui si affacciano i migliori negozi di ceramiche e  prodotti tipici della città) si arriva nella splendida Piazza Grande. Essa è un grande piazzale pensile che rappresenta un vero e proprio “balcone” sulla valle umbra. È difficile non rimanere estasiati dalla vista del Palazzo dei Consoli, che nelle giornate più limpide si staglia luminoso nel blu del cielo. Le sue linee eleganti ed essenziali, i suoi archi a tutto sesto e la sua scala a ventaglio lo rendono uno dei più belli nel suo genere in Italia. Al suo interno è stato allestito il Museo Civico, in cui sono esposte le antichissime Tavole Eugubine,  numerose opere pittoriche di artisti locali e toscani e un’interessante collezione numismatica.

 Palazzo dei Consoli-Piazza Grande-Museo Civico
Palazzo dei Consoli (Credit to Matteo Marongiu)

Palazzo Ducale, il Duomo e La Chiesa di San Giovanni

Continuando la salita (oppure prendendo un ascensore gratuito nei pressi di Piazza Grande) si giunge ad un’altra tappa fondamentale del nostro itinerario delle cose da vedere a Gubbio: Palazzo Ducale. Questo palazzo, voluto da Federico di Montefeltro, è l’unico esempio di architettura rinascimentale in una città quasi esclusivamente medievale. Il palazzo ha una fine architettura e delle decorazioni molto ricercate, specialmente nei capitelli, nelle porte e nei camini. All’interno è stata allestita inoltre un’interessante raccolta di opere pittoriche che ripercorrono le principali fasi evolutive della pittura eugubina tra XIII e XVIII secolo.

Di fronte c’è  il Duomo del XII secolo, che presenta una bellissima facciata con il portale gotico, ornato dalle effigi dei quattro evangelisti e dell’agnello mistico. All’interno noterai subito i dieci archi ogivali che sorreggono il tetto, mentre alle pareti potrai ammirare dei bellissimi dipinti, tra cui un’opera di Dono Doni.

Una volta finita la visita al Duomo, ti consiglio di ritornare nella parte bassa della città attraverso il Parco Ranghiaschi. Qui potrai fare una passeggiata suggestiva e pittoresca tra castagni, tigli, aceri, lecci. A questo punto, se sei fan di “Don Matteo”, non puoi mancare di visitare la chiesa che ha ospitato le riprese della fiction. La chiesa di San Giovanni è una chiesetta del XII secolo, molto semplice e accogliente, ed è posta in una posizione molto bella per ammirare gli altri monumenti della città da una prospettiva diversa.

Gubbio- Chiesa di San Giovanni-Palazzo dei Consoli- Piazza Grande- Don Matteo
Chiesa di San Giovanni

Cosa vedere a Gubbio: la Basilica di San’Ubaldo

Se alla tua visita non vuoi far mancare anche un po’ di adrenalina, ti invito a prendere la funivia del Colle Eletto  (da ricordare che nel periodo natalizio il Colle viene ricoperto di luci per disegnare l’albero di natale più grande del mondo). La funivia è formata da cestelli appesi ad un nastro su cui si sale al volo e si può stare soltanto in due persone. La corsa dura 6 minuti per un dislivello di 270 metri e con essa si raggiunge la Basilica di Sant’Ubaldo. La bellissima chiesa a cinque navate conserva dei pregevolissimi affreschi. Nella chiesa inoltre sono custoditi i famosissimi Ceri. Queste strutture ottagonali sono alte sette metri e sono le protagoniste della Corsa dei Ceri, la manifestazione più sentita in città.

Ceri- Chiesa di Sant'Ubaldo-festa-Affreschi
I ceri conservati nella Chiesa di Sant’Ubaldo (Credit to regione umbria CC BY-NC)

Se vuoi saperne di più? Allora continua a leggere e scopri che Gubbio è ricca di manifestazioni ed è un borgo famoso per l’ottimo cibo.

Le manifestazioni e l’ottimo cibo di Gubbio

Come già accennato, a Gubbio ogni 15 maggio si  svolge la Corsa dei Ceri. Questa antichissima processione vede protagonisti i “ceraioli”, gli uomini che sulle spalle portano di corsa i tre Ceri. Su di essi sono poste le statue di Sant’Ubaldo, Sant’Antonio e San Giorgio, che attraverso le vie del borgo vengono portate fino al Monte Ingino.

Corsa dei Ceri-Gubbio-Processione-15maggio-fedeli
La processione della Corsa dei Ceri (Credit to regione Umbria CC BY-NC)

Un’altra interessante manifestazione è il Palio della Balestra, che si svolge ogni fine maggio in Piazza Grande. Qui i Balestrieri di Gubbio e di Sansepolcro, vestiti in abiti d’epoca, si sfidano cercando di colpire con le loro balestre  il tasso, il bersaglio di paglia  posto a 36 metri di distanza. Se poi ti capita di essere in zona a fine settembre, non ti puoi perdere il Festival del Medioevo, in cui la città rivive l’epoca medievale attraverso mercati, rievocazioni, cortei e spettacoli.

Prima di andare via da questa affascinante città, devi assolutamente fermarti in uno dei suoi numerosi locali, dove potrai degustare gli ottimi prodotti locali, tra cui la Crescia, il tipico pane di queste zone che viene farcito con salumi e formaggi, per un ottimo spuntino degustabile mentre si cammina. Se poi ti fermerai anche alla sera, i ristoranti offrono i tipici piatti umbri, tra cui gli umbricelli alla norcina e le ottime carni di selvaggina cotte alla brace, adatte a essere accompagnate da un saporito Vino Colli Altotiberini rosso DOC.

Ora che hai le idee più chiare su Gubbio, la Città dei Ceri, non ti resta che preparare le valigie e partire! Se vuoi qualche spunto su dove dormire clicca qui e scopri le migliori strutture ai migliori prezzi!

Seguici sui Social

Summary
Cosa vedere a Gubbio, la Città dei Ceri
Article Name
Cosa vedere a Gubbio, la Città dei Ceri
Description
Hai sentito parlare di Gubbio perché è stata la location della serie tv “Don Matteo” e vuoi visitarla? Continua a leggere e scopri cosa vedere a Gubbio!
Author
Publisher Name
La Scimmia Viaggiatrice
Publisher Logo

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

FacebookTwitterLinkedInInstagramPinterest