cosa vedere a Genova-panorama-centro storico

Stai pensando di visitare la Liguria e in particolare Genova? Allora leggi e scopri i luoghi più iconici da vedere a Genova!
Genova è una città multietnica e dalle mille sfaccettature; ricca di tradizioni marinare, di storia e di musica, stretta tra il mare e la montagna, offre scorci davvero incredibili. 
Una città unica, dove l’antico e il moderno convivono armoniosamente; ve ne accorgerete velocemente passeggiando attraverso i vicoli stretti e angusti della città, chiamati caruggi, facendovi strada verso la modernissima zona del porto.
Non c’è da stupirsi del fatto che questa città abbia ispirato numerosi artisti, poeti e cantanti, ma anche architetti di fama mondiale; non a caso, è qui che è nata la “scuola genovese”, un movimento culturale e artistico, principalmente legato alla canzone d’autore italiana.
In questo articolo vogliamo presentarvi le opere più affascinanti della città, in tutte le loro diverse forme d’espressione artistica.
Per godere appieno della bellezza di questa città, vi consigliamo di visitarla il più possibile a piedi e di usare  i mezzi pubblici o il sistema di bike sharing, laddove possibile. Per godervi la visita senza pesi ingombranti, lasciate le vostre borse e valigie in uno dei depositi bagagli presenti in città. 

Cosa vedere a Genova: i Palazzi dei Rolli

Si tratta di un gruppo di palazzi storici costruiti tra il XVI e il XVII secolo e situati nel centro storico di Genova. In passato questo gruppo di edifici era utilizzato per ospitare personaggi illustri e famiglie nobili genovesi.Cosa vedere a Genova-Palazzo dei rolli-patrimonio unesco Alcuni sono ancora adibiti a residenze private, ma molti altri ospitano oggi musei e gallerie d’arte, o vengono utilizzati per concerti e performance teatrali.
Visitarli significa fare un vero e proprio viaggio nel tempo, per rivivere la vita lussuosa delle famiglie aristocratiche, circondate da straordinari affreschi, stucchi, marmi e sculture.  I Palazzi dei Rolli sono stati anche inclusi nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 2006.

La Cattedrale di San Lorenzo

Tra i luoghi più iconici da vedere a  Genova c’è sicuramente la Cattedrale di San Lorenzo Splendido esempio di architettura romanica nel centro della città, questa maestosa cattedrale ospita diverse opere di grande valore artistico. Non solo luogo di culto e preghiera, la cattedrale viene anche utilizzata per eventi culturali, mostre e concerti. Cattedrale di San Lorenzo-Genova-romanico-statue
Una curiosità che in pochi conoscono riguarda la statua del cane che si intravede all’ingresso, in via San Lorenzo; la leggenda narra che il cane fosse di uno degli scultori che parteciparono alla realizzazione della cattedrale e che sfortunatamente morì a causa di un crollo, salvando la vita del suo proprietario. Se vi trovate a passare di qui, date una carezza al cane: non solo in suo onore, pare che porti perfino fortuna! 

Cosa vedere a Genova: il Centro storico

Il centro storico di Genova è composto da una fitta rete di viuzze e vicoletti, chiamati caruggi. Vale la pena fare una passeggiata nella zona centrale della città, per ammirare le case colorate, i locali e le botteghe degli artigiani; e anche un’ottima zona per provare i migliori piatti locali e fare una pausa durante il vostro giro! Cosa vedere a Genova-Via Garibaldi-Via Nuova-Musei Genova
Posizionati nella magnifica Via Garibaldi, i Musei di Strada Nuova sono una tappa da non perdere per gli amanti dell’arte. Si tratta in realtà di tre musei in uno: Palazzo Bianco, Palazzo Rosso e Palazzo Tursi.
Il Palazzo Rosso è una casa-museo che ospita le ricche collezioni e gli arredi della famiglia Brignole-Sale, una delle famiglie più nobili e importanti di Genova. Le stanze sontuosamente decorate da affreschi e stucchi sono l’esempio perfetto di una dimora aristocratica dell’epoca. Le ricche collezioni di dipinti e sculture, porcellane, gioielli e tessuti vi lasceranno a bocca aperta! 
Il Palazzo Bianco è la Pinacoteca principale della Liguria, con opere della scuola pittorica del Cinquecento, non solo italiane ma anche fiamminghe e spagnole. 
Infine il Palazzo Doria-Tursi, un’enorme residenza privata che oggi ospita anche la sede del Municipio, nasconde un tesoro da non perdere. Qui vi sono conservati alcuni dei violini di Nicolò Paganini, tra cui il celebre “Cannone Guarnieri”, considerato uno dei violini più preziosi al mondo grazie alla sua eccezionale qualità acustica e alla sua bellezza. 

Porto Antico

Il Porto Antico è certamente un luogo di interesse artistico, non solo per le opere che incontrerete, ma anche per la presenza di numerosi graffiti che arricchiscono il paesaggio urbano rendendolo ancora più unico. Porto Antico-bigo-riflessi-genoa
Diverse sono le attrazioni che fanno parte di questa zona: 

  • L’Acquario di Genova, uno dei più grandi d’Europa. 
  • Il Bigo, una struttura architettonica progettata da Renzo Piano: una sorta di gru dalla cui piattaforma si gode di uno straordinario tramonto!
  • La  Biosfera, un edificio futuristico, sempre di Renzo Piano, che ospita al suo interno un ecosistema tropicale.
  • Il Galata Museo del Mare, che con il suo percorso interattivo fornisce una panoramica sulla storia marittima di Genova. 
  • La Lanterna, il faro, diventato simbolo della città, e dalla cui cima si gode di un’altra spettacolare vista! 
  • Il Museo di Villa Croce, per gli appassionati dell’arte contemporanea.

Palazzo San Giorgio 

Sempre in zona Porto Vecchio merita una visita il Palazzo San Giorgio, la cui facciata in stile rinascimentale è decorata con splendidi affreschi.Cosa vedere a Genova-Palazzo san Giorgio-affreschi-facciata Forse non è tra le principali attrazioni turistiche di Genova, tuttavia questo palazzo ha un significato storico davvero degno di nota. Si tratta infatti del luogo in cui furono scritte le famose memorie di Marco Polo. Proprio qui, il viaggiatore più famoso del mondo fu rinchiuso dopo che i genovesi lo catturarono durante la battaglia di Curzola nel 1298. E fu sempre qui che raccontò le sue avventure in Oriente a un compagno di prigionia, Rustichello da Pisa, che in seguito pubblicò le sue storie ne Il Milione e I viaggi di Marco Polo.

Il Cimitero Monumentale di Staglieno

Concludiamo l’articolo con una chicca che forse in pochi hanno visitato, ovvero il cimitero. Si tratta del Cimitero Monumentale di Staglieno, che si trova leggermente fuori città, raggiungibile in 30 minuti di bus dalla zona del porto.
Alla fine del 1800, il cimitero era diventato non solo un popolare luogo di sepoltura, ma anche un’attrazione turistica con visite guidate e opuscoli.Cimitero di Staglieno-genoa-statue Famoso per la bellezza dei suoi monumenti funebri e per essere il luogo dove riposano alcune personalità famose, come l’indimenticato Fabrizio De André. Negli anni più recenti, poi, una tomba ha guadagnato una certa notorietà, dopo essere diventata la copertina dell’album “Closer” e del singolo “Love Will Tear Us Apart” dei Joy Division.
Ora che conosci i luoghi più iconici da vedere a Genova, non ti resta che decidere quando visitarla!

Seguici sui Social