Il borgo dei Poeti Romantici Inglesi: San Terenzo

Il borgo dei poeti romantici inglesi- Panorama-San Terenzo-Golfo dei Poeti-Lerici-Baia-Spiaggia-Mare

Cosa vedere nel piccolo borgo di San Terenzo

Siete dalle parti di La Spezia e siete indecisi su quale dei bellissimi borghi visitare? Beh un’idea potrebbe essere il borgo marinaro di San Terenzo, il borgo dei poeti romantici inglesi!

Scopri con me cosa l’ha reso la meta preferita di Percy Shelley e Lord Byron  e dei loro concittadini contemporanei.

San Terenzo è una frazione del Comune di Lerici, a cui è collegata da una bellissima passeggiata lungomare denominata “da castello a castello”. Il borgo si sviluppa lungo una baia sabbiosa che si caratterizza, grazie alla sua posizione coperta, per il mare quasi sempre calmo, anche quando in altri punti del Golfo è molto mosso, quindi è molto adatto alle famiglie con bambini piccoli.

il borgo dei poeti romantici inglesi-San Terenzo-Baia-Castello-mare-scogli-Lerici-Golfo dei Poeti-case colorate
Baia e Castello di San Terenzo (Credit to Matteo Marongiu)

Prima di diventare una meta balneare, però, il borgo fu sede, sin dal Medioevo, di un piccolo porticciolo di pescatori e mercanti di olio e vini da cui deriverebbe il nome originario del paese, Portiolo (porto dell’olio). Infatti il nome attuale del paese  venne dato qualche secolo dopo, quando, secondo la leggenda, vi approdò il ricco monaco scozzese Terenzio che, diretto in pellegrinaggio a Roma, per l’ospitalità ricevuta donò al paese beni materiali e spirituali. L’episodio del suo arrivo è  immortalato in un dipinto presente nella chiesa parrocchiale. Oltre a questo altri elementi rimandano alla sua origine medievale, come la presenza della “tomba del crociato” e dello “scoglio di Orlando” che, secondo il mito, sarebbe stato spezzato in due dalla furia del cavaliere carolingio.

Ma ti chiederai: Cos’è che ha reso questo posto così speciale da renderlo il borgo dei Poeti romantici inglesi? Continua a leggere e lo scoprirai!

Le bellezze del borgo dei poeti romantici inglesi

Il Castello

Appena si arriva nel borgo non si può che notare il castello, costruito sul promontorio che chiude la baia ad occidente. Fu edificato dagli stessi santerenzini nel 1400, a causa delle numerose incursioni saracene che colpivano i paesi della costa in quel periodo. A ricordo di questi episodi la piccola grotta al di sotto del promontorio prende il nome di “Tana dei Turchi”. Ad oggi è diventata sede museale e di mostre.

Il borgo dei poeti romantici inglesi-San Terenzo-Lungomare- Spiaggia-Case colorate-passegiata-alberi-Lerici-Golfo dei poeti-
Lungomare di San Terenzo (Credit to Matteo Marongiu)

Le Ville

Dall’altro lato della baia invece, situata sul poggio che divide San Terenzo dalla Venere Azzurra, circondata da un fitto bosco di lecci, c’è Villa Marigola. La villa costruita nel XVIII secolo è famosa per i suoi splendidi giardini che in varie porzioni sono stati allestiti ispirandosi alle tematiche romantiche dell’epoca. Qui soggiornarono personaggi importantissimi come il pittore Arthur Blockin e l’imperatrice Vittoria di Germania. Ora è sede di congressi e attività culturali.

A livello storico-culturale la più importante è sicuramente Villa Magni. Situata sul litorale, a vederla da fuori non si intuisce il perché sia stata scelta da Percy Shelley e dalla moglie per una lunga vacanza nel 1822. Effettivamente la struttura è abbastanza anonima, visto che in origine era un monastero di monaci Barnabiti. Tuttavia la posizione dove era situata all’epoca, affacciata direttamente sulla spiaggia, la rendeva un luogo molto caratteristico e romantico. Sull’esempio degli Shelley, vi soggiornò Lord Byron e poi decenni  dopo  la visitarono altri famosissimi scrittori come D.H. Lawrence, Virginia Woolf, Gabriele D’Annunzio e Sam Benelli.

Se amate le curiosità, nella Cooperativa di consumo si conserva una lettera autografa di Giuseppe Garibaldi del 1898 in cui accetta la presidenza onoraria della società. Non è un caso che il comandante sia stato onorato in questo modo; infatti San Terenzo fu lodata spesse volte da Garibaldi per la fede patriottica dei santerenzini che si prestarono in molti alla lotta di unificazione dell’Italia.

Come ultima notizia volevamo dirti che il Golfo dei Poeti spesso è scelto dai turisti come punto di partenza per fare un’escursione nelle città d’arte della vicina Toscana. Se ti interessa farne una ti consigliamo di cliccare qui.

Dopo aver saziato l’anima e la mente scommetto che vorrete saziare anche lo stomaco! Scopriamo insieme quali piatti offre il borgo dei poeti romantici inglesi!

Il Borgo dei poeti romantici Inglesi: Cucina di pesce, ottimo vino e il poncré

Come in tutto il Golfo dei Poeti anche a San Terenzo, il borgo dei Poeti Romantici Inglesi, potrete trovare degli ottimi ristoranti di pesce. Qui avrete la possibilità di assaggiare la frittata di gianchetti (Bianchetti in italiano) e i muscoli ripieni (cozze ripiene) oltre ad altri piatti di pesce fresco di giornata da accompagnare con un ottimo Vermentino dei Colli di Luni D.O.C. In alcuni forni artigianali del borgo, nel periodo natalizio, si può trovare il dolce tipico, il poncrè , a base di uvetta, pinoli, e frutta candita che qui si mangia in alternativa al pandolce genovese.

Dopo questo articolo non ti rimane che prenotare un week-end a San Terenzo e lasciarti trasportare dallo spirito dei Poeti romantici. Se non sai ancora dove alloggiare clicca qui e scopri le migliori strutture ai migliori prezzi!

 

Seguici sui Social

Summary
Il borgo dei Poeti Romantici Inglesi: San Terenzo
Article Name
Il borgo dei Poeti Romantici Inglesi: San Terenzo
Description
Siete dalle parti di La Spezia e siete indecisi su quale dei bellissimi borghi visitare? Beh un’idea potrebbe essere il borgo marinaro di San Terenzo, il borgo dei poeti romantici inglesi!
Author
Publisher Name
La Scimmia Viaggiatrice
Publisher Logo

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

FacebookTwitterLinkedInInstagramPinterest